Le fatture gratis online sono un ottimo modo per gestire facilmente e con semplicità l’aspetto fiscale. Quelle elettroniche, in particolare, devono garantire delle caratteristiche fondamentali: per prima cosa devono essere immutabili e non devono potersi alterare nel tempo. Inoltre, come prevede la legge, è indispensabile che vi sia una firma digitale (o firma elettronica qualificata) che ne attesti la validità. Mentre con la pubblica amministrazione già dal 2014 tale pratica è stata resa obbligatoria, tra i privati le fatture gratis elettroniche sono state introdotte recentemente. Dal primo gennaio 2019, con la legge di Bilancio 2018, sarà introdotto l’obbligo anche tra i privati.

Fatture gratis: obbligatoria tra privati

Dal primo gennaio 2018, le fatture gratis elettroniche saranno obbligatorie anche tra privati. In particolare, sarà obbligatoria per i settori di benzina e gasolio e nel campo degli appalti pubblici. Dal primo gennaio 2019, invece, tutte le altre imprese dovranno adeguarsi: questo periodo di tempo è stato fornito alle imprese con il fine di potersi dotare dei software e delle tecnologie necessarie per poter completare tali procedure.

Perché le fatture gratis elettroniche sono diventate obbligatorie? Per prima cosa, per poter contrastare l’evasione fiscale. Grazie a queste nuove introduzioni nel campo fiscale, sarà possibile sperare in un futuro con meno evasione e, di conseguenza, con tasse più contenute. Pagare le tasse ed emettere la fattura è un obbligo di tutte le aziende: l’evasione è un reato e un problema molto importante del nostro Paese, che potrebbe, finalmente, vedere la fine.

Leave a Reply

Wordpress website enhanced by true google 404