La Slovenia prevede di aumentare la tassa sulle società di due punti percentuali al 19% e di ridurre le aliquote dell’imposta sul reddito delle persone fisiche all’inizio del 2017, ha detto il ministero delle finanze in una dichiarazione di martedì.
Il ministero ha affermato che l’imposta più elevata sui profitti delle imprese non dovrebbe pregiudicare la competitività della Slovenia perché il tasso attuale è tra i più bassi nella zona euro.
Ma le aliquote delle imposte sul reddito personale del paese, che salgono a circa il 50% nella fascia più alta, sono relativamente alte e la pressione è cresciuta per ridurle.
La legislazione per le modifiche fiscali sarà preparata a giugno e dovrebbe essere approvata dal parlamento in autunno, si legge nella nota.

Costa poco pagare le tasse in Slovenia

La Camera di Commercio e Industria ha dichiarato la scorsa settimana che il governo dovrebbe frenare la spesa pubblica piuttosto che aumentare le tasse.
“Il settore pubblico dovrebbe essere razionalizzato. È essenziale ridurre la spesa pubblica “, ha detto la camera in un comunicato, aggiungendo una crescita più lenta delle esportazioni – il principale motore dell’economia slovena – potrebbe danneggiare la crescita.
La Slovenia, che ha evitato per un breve periodo un salvataggio internazionale per le sue banche nel 2013, prevede che l’economia si espanderà dell’1,7 percento quest’anno rispetto al 2,9 percento del 2015. La crescita delle esportazioni si è attestata al 3,7 percento quest’anno, in calo rispetto al 5,2 percento del 2015.

Leave a Reply

Wordpress website enhanced by true google 404